Dalla Cina con amore (per il lusso): Pechino salverà l’Italia

cina lussoChi si ricorda i cinesi smunti e denutriti, con la famosa ciotola di riso al giorno professata da Mao Tse Tung, dovrà ricredersi. Si, perché potrebbe essere proprio il grande paese asiatico a salvare le sorti del nostro. Dopo aver acquistato Krizia infatti, i cinesi continuano a fare compere, e quello che tira di più, a Pechino, sono proprio i nostri prodotti.

E’ scoppiata infatti, dicono a denti stretti le autorità cinesi, una vera e autentica malattia del lusso per quei ceti che si stanno godendo il boom cinese, boom che porta soldi in tasca che, questa volta lo dicono con preoccupazione le autorità, viene in gran parte speso in prodotti di lusso italiani.

Il lusso: la salvezza di un paese in crisi

Se qualcuno ancora, stupidamente, crede che il lusso rappresenti uno dei più grandi paradossi per un paese in crisi perpetua come l’Italia, i dati ci dicono che è finalmente giunta l’ora di mettere da parte campanilismi e lotte di classe, e imbracciare tutti quella via di salvezza che i grandi del manifatturiero hanno indicato già da qualche anno.

La nostra manifattura non può infatti competere con i prezzi stracciati del vicino e del lontano oriente, e dovrebbe tutta cercare di ricollocarsi, almeno ove possibile, nella produzione di beni di lusso medio e alto, prodotti che possono sfruttare da un lato la grande maestria delle nostre manifatture, e dall’altro il marchio Made in Italy, un marchio che soprattutto nei mercati emergenti continua a tirare.

Gucci, Prada e gli altri intanto si sfregano le mani

I grandi marchi che hanno saputo intercettare queste nuove tendenze intanto si sfregano le mani. Non c’è crisi per il settore delle borse e la pelletteria di lusso, così come non sembra ci sia crisi per il mondo degli accessori a 3 zeri.

Tutto merito della nostra maestria, della maestria di un popolo che ha praticamente inventato il lusso, anche se a volte sembra vergogarsi di esserne diventato maestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Iolusso.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons